WAN: cosa sono, a cosa servono, come funzionano

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 1527229851
Autore: Fabio Ferraro
Categoria: web





Accederemo così alla console del router. 


Scriviamo "enable" e premiamo "invio".  Accediamo al terminale di configurazione dando il comando "configure terminal". Immettiamo l´interfaccia dando il comando " interface S 0/1/0 ".  Indichiamo l´indizzo IP e la subnet mask inserendo il comando "ip address 172.16.1.1 255.255.255.252". Impostiamo il clock rate, inviando il comando "clock rate 64000" (per la sol interfaccia S 0/1/0). Scriviamo, infine "no shutdown" e premiamo il tasto invio. Usciamo dalla console dando due volte il comando "exit". Salviamo le modifiche, infine, scrivendo il comando "copy r s" e premendo il tasto INVIO. Se avete inserito bene i comandi, dovreste avere la seguente schermata. 


Analogamente, accediamo al router 2911 e inseriamo gli stessi comandi, ricordando però di evitare di non inserire il clock rate in quanto non necessario, e immettendo come interfaccia S 0/3/0 e come indirizzo IP 172.16.1.2. Adesso, i due router saranno in grado di comunicare con una rete Punto Punto.
 
Per assicurarci del corretto scambio di pacchetti fra i due device, avviamo un ping. Accediamo alla scheda CLI del router 1941 e immettiamo il comando "ping". Lasciamo invariate le configurazioni proposte premendo invio. Come è possibile vedere dall´immagine successiva, i due device comunicano perfettamente (success rate is 100 percent).


Conclusioni

Abbiamo appreso cosa sono e  in quale ambito sono utilizzate le WAN,  oltre ad aver acquisito le basi e le nozioni per creare una piccola rete (basata su indirizzi IPV4, nonostante tutto ancora i più utilizzati) l´abbiamo gestita in termini di indirizzamento comprendendone anche la nomenclatura tecnica, l´abbiamo suddivisa e scoperto quali valori assumere dal primo indizzo assegnato all´host fino a quello di broadcast.
Esercitatevi dunque in ogni possibile potenziale combinazione di rete, ma ricordate sempre che non c´è lavoro o esercizio eseguito al meglio senza una progettazione di laboratorio con tanto di test, quindi simulate le reti da implementare in modo da prevenire problematiche o sviste. In ogni caso per ottimizzare ogni risorsa rivolgetevi sempre ad un consulente specializzato in networking.


« Precedente     1  2  3  4 [5]  ]

Pagine Totali: 5