Smartphone, in caso di emergenza meglio non avere un iPhone

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 03 Settembre 17 Autore: Stefano Fossati

Apple non sembra avere intenzione di abilitare sugli iPhone la localizzazione precisa delle telefonate di emergenza: la casa di Cupertino ha infatti ignorato finora le richieste di rendere disponibile l´opzione che consentirebbe ad aiuti e soccorsi di essere più rapidi e precisi negli interventi in caso di necessità. Lo denuncia la European Emergency Number Association (Eena), associazione no profit che si occupa della promozione in Europa del numero unico 112 per le chiamate di emergenza, sistema che in Italia è attivo solo in alcune regioni e che in questi giorni è al centro di polemiche a causa dei lunghi tempi di attesa delle chiamate.

Smartphone, in caso di emergenza meglio non avere un iPhone - immagine 1

Apple iPhone SE Single SIM 4G 32GB Grey smartphone - smartphones (10.2 cm (4"), 640 x 1136 pixels, Flat, IPS, 800:1, Multi-touch)
Amazon.it: 299,00 €
Compra ora
L´Eena lancia ad Apple l´ennesimo appello perché attivi sui suoi smartphone una funzione specifica connessa al numero unico: la "Advanced mobile location" (AML), opzione che durante la telefonata di emergenza attiva la localizzazione del telefono e la condivide via sms col 112. L´associazione chiede ad Apple di seguire Google, che ha abilitato l´AML sugli smartphone Android un anno fa. Se adottato ovunque in Europa, spiega la Eena, questo sistema potrebbe salvare 7.500 vite nei prossimi dieci anni.

La versione del sistema sviluppata da Google per i telefoni Android è già pienamente operativa in Gran Bretagna, Estonia, Lituania, Austria, Islanda, Belgio e anche in Nuova Zelanda. In Italia questa funzione è stata testata ma non è ancora stata implementata ufficialmente.