Sea of ​​Thieves, la recensione: una perla nell´oceano di Microsoft

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 1522218616
Autore: Matteo Tontini
Categoria: videogames





Ma questa semplicità, per quanto stimolante, potrebbe anche essere il tallone d´Achille di Sea of ​​Thieves, almeno per alcuni giocatori (come accennavo all´inizio). Nella maggior parte degli MMO, l´utente ha il compito di far avanzare di livello il proprio personaggio, di ottenere armi, di fare incetta di bottini ed equipaggiamenti, di potenziare abilità e attributi e quant´altro al fine di affrontare missioni sempre più impegnative, o per competere con i giocatori più forti. Al contrario, Sea of ​​Thieves è stato pensato affinché gli utenti siano sempre alla pari. In sostanza, chi ha giocato un mese intero non è in vantaggio rispetto a chi ci ha giocato per un solo giorno, salvo ovviamente l´esperienza fatta. Quella di Rare è dunque una mossa audace che mira a mantenere intatta l´intera comunità di gioco, senza alienare nessuno.

Sea of ​​Thieves, la recensione: una perla nell´oceano di Microsoft - immagine 4

Si tratta di una scelta presa coscientemente. È dunque sbagliato definire Sea of ​​Thieves un lavoro incompiuto, benché manchi una struttura RPGistica e una campagna in singolo, perché l´intenzione dello sviluppatore è quella di regalare all´utenza un´esperienza in cui immergersi in quel mondo e contemplarlo è più importante di ogni cosa. Forse ci vorrebbero più attività e una maggiore varietà nelle missioni che si possono intraprendere, così come più isole da esplorare, ma mantenere il playing field uguale per tutti è di fondamentale importanza. Inserire una storia, oppure livelli e abilità, andrebbe a offuscare il dogma principale del prodotto, secondo cui è il giocatore a scrivere la propria avventura, guidato dalla fantasia e dal desiderio di vivere una vita piratesca. Il giusto supporto da parte del team di sviluppo potrebbe dare al titolo parecchia linfa vitale, con update che vadano un po´ a riempire gli spazi vuoti o comunque a porre rimedio a quella piattezza che di tanto in tanto si manifesta per la carenza di attività.



« Precedente     1  2 [3] 4  5     Successiva »   ]

Pagine Totali: 5