Samsung “anticipa” il Galaxy S9 con i nuovi Galaxy A8 e Galaxy A8+

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 1516433447
Autore: Stefano Fossati
Categoria: mobile



I Samsung Galaxy A8 e Galaxy A8+, smartphone di fascia medio-alta si ispirano molto ai top di gamma Galaxy S8 e Galaxy S8+, ma anticipano probabilmente anche qualche caratteristica del futuro Galaxy S9, il modello di punta della casa coreana per il prossimo anno la cui presentazione è attesa a febbraio in occasione del Mobile World Congress di Barcellona.

Le somiglianze con la serie Galaxy S8 sono evidenti a partire dall’Infinity Display, lo schermo con cornici sottilissime che occupa quasi tutta la parte frontale del dispositivo: in questo caso i bordi laterali non sono curvi – caratteristica che, per il momento, resta prerogativa degli smartphone Samsung di fascia alta – però si tratta comunque di più che rispettabili display Super AMOLED con risoluzione Full HD+ (1080x2220 pixel) da 5,6 pollici sul Galaxy A8 e da 6 pollici sul Galaxy A8+. In entrambi i casi, il display è “always on”.

Samsung “anticipa” il Galaxy S9 con i nuovi Galaxy A8 e Galaxy A8+ - immagine 1

Samsung Galaxy S8 Smartphone, 64 GB, Nero [Germania]
Amazon.it: 599,00 €
Compra ora
Novità è la doppia fotocamera, non in posizione posteriore come sul Galaxy Note 8 bensì sul frontale: una caratteristica che strizza l’occhio ai sempre numerosi appassionati di selfie, affiancando un sensore da 16 megapixel a un altro da 8 megapixel con apertura focale /f1.9, che consentono di effettuare autoscatti in modalità ritratto o grandangolare. Nel primo caso, la funzione Live Focus consente di ottenere l´effetto bokeh (sfocato), che può essere selezionato anche dopo lo scatto. Sul retro c’è invece una fotocamera singola da 16 megapixel con apertura /f1.7. Sotto quest’ultima si trova il lettore di impronte digitali, che non è più accanto alla fotocamera come sui Galaxy S8/S8+ e Galaxy Note 8: una posizione criticata da molti utenti per la facilità con cui si finisce per mettere il dito sulla fotocamera stessa quando si cerca di sbloccare il telefono, con il risultato di sporcare l’obiettivo. Critiche evidentemente recepite da Samsung: anche sul futuro Galaxy S9 il lettore di impronte digitali sarà posizionato con ogni probabilità come sui Galaxy A8, in una posizione peraltro più comoda da raggiungere nel caso dei modelli più grandi come appunto il Galaxy A8+ e – presumibilmente – il prossimo Galaxy S9+. Sempre che, per i suoi “flagship” del 2018, la casa non decida di adottare un sensore di impronte integrato nel display, soluzione allo studio da parte di diversi produttori ma finora mai portata al debutto in uno smartphone.



[  [1] 2     Successiva »   ]

Pagine Totali: 2