Oxenfree, la recensione: il teen-thriller che sa di Telltale

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 1513841410
Autore: Matteo Tontini
Categoria: videogames





Cinque adolescenti hanno trovato il posto perfetto per il loro party in spiaggia: sapete, una festa di quelle americane in cui ci si sbronza e alla fine si finisce per fare sesso, o si è talmente ubriachi da risvegliarsi il giorno successivo senza ricordare nulla. La location è l´isola di Edwards, un luogo assai diverso da quello che ci si aspetterebbe: di notte, infatti, è completamente deserta e sembra impossibile da lasciare. Non passa molto tempo prima che delle forze oscure mandino in fumo la festa, ma Oxenfree dà il suo meglio quando ignora la sua premessa horror per raccontare un affascinante storia di amicizia adolescenziale

Oxenfree, la recensione: il teen-thriller che sa di Telltale - immagine 2

Il giocatore veste i panni di Alex, una ragazza introversa (ma alla fine dipende molto come la si interpreta) che è stata da poco raggiunta dal fratellastro Jonas, il più estraneo del gruppo. Poi c´è Ren, migliore amico della protagonista che non sa stare zitto, un personaggio che tra il tanto blaterare offre grandi linee di dialogo che il gioco saggiamente distribuisce a piccole dosi. C´è anche Nona, una ragazza tranquilla che sembra essere stata invitata da Ren solo per potersi avvicinare a lei, e infine Clarissa, una tipetta dalla lingua tagliente che non fa nessuno sforzo per nascondere il suo disprezzo per Alex.



« Precedente     1 [2] 3  4  5     Successiva »   ]

Pagine Totali: 5