Non solo WhatsApp: ecco le app di messaggistica per dedicarsi solo ai contatti importanti

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 1526106658
Autore: Stefano Fossati
Categoria: mobile



Da qualche tempo mi sono accorto di avere un problema con WhatsApp. Non che funzioni male, anzi. E poi ce l’hanno tutti, impossibile – o quasi – non trovare qualunque contatto ci interessi fra i suoi utenti. Se quest’ultimo è indubbiamente uno dei principali punti di forza della piattaforma di messaggistica di proprietà di Facebook, al tempo stesso sta diventando anche il suo grande limite, da cui il problema cui accennavo: la saturazione. Ormai ho decine di contatti su WhatsApp, da cui mi arrivano ogni giorno decine, se non centinaia di notifiche. Certo, posso “bannare” i più inutili o molesti, ma molti prima o poi potrebbero comunque tornarmi utili… ma al tempo stesso vorrei “scremare” i contatti più importanti, quelli da cui davvero voglio ricevere sempre notifiche immediate ogni qual volta mi inviano un messaggio. E che magari, invece, finiscono spesso nel “grande calderone”, con il rischio di essere ignorate per ore.

Ho così pensato di installare sullo smartphone una piattaforma di chat alternativa, da condividere solo ed esclusivamente con le persone che più contano, sia nella sfera personale sia in quella professionale, sapendo che tutte le notifiche che mi arriveranno da questa applicazione saranno “di valore”. Ma quale scegliere? Le possibilità non mancano di certo. Ecco allora quali sono i vantaggi (e gli eventuali svantaggi) delle principali alternative a WhatsApp.

Non solo WhatsApp: ecco le app di messaggistica per dedicarsi solo ai contatti importanti - immagine 1

Facebook Messenger - La famiglia è la stessa, quella di Facebook appunto. Si tratta dell´applicazione di messaggistica più utilizzata al mondo, seguita da vicino dalla stessa WhatsApp. Per utilizzarla è necessario avere un profilo su Facebook, oltre a un numero di telefono cellulare. A distinguerla dalla maggior parte dei concorrenti sono caratteristiche come la possibilità di effettuare chiamate e videochiamate di gruppo o installare giochi e bot con i contenuti che più ci interessano. A differenza di WhatsApp, poi, Messenger può essere installato contemporaneamente su più dispositivi e anche sul computer. Sul piano della sicurezza, questa applicazione offre la crittografia end-to-end proprio come WhatsApp, però per usufruirne è necessario attivarla manualmente prima di ogni conversazione, selezionando “Conversazione segreta” fra le opzioni dell’app.



[  [1] 2  3  4  5     Successiva »   ]

Pagine Totali: 5