Ni No Kuni 2, la recensione: una fiaba che sa di Studio Ghibli

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 1521876617
Autore: Matteo Tontini
Categoria: videogames





Il gioco include anche la modalità Schermaglia, facilissime battaglie in stile RTS in cui Evan, circondato da quattro unità dell´esercito, si muove in un campo di battaglia e può ruotare le unità in modo che il tipo corretto si contrapponga a quelle nemiche in scontri carta-forbici-sasso. Battaglie non particolarmente coinvolgenti a esser sinceri, ma poco frequenti e veloci da chiudere - e aiutano ad immergere il giocatore nel ruolo di costruttore del regno, conferendogli anche la gestione militare.

Ni No Kuni 2, la recensione: una fiaba che sa di Studio Ghibli - immagine 5

Il sistema di combattimento è molto più snello rispetto al suo predecessore. Come nell´originale, un party di tre personaggi partecipa agli sconti attivamente e i giocatori possono cambiare il personaggio che controllano in qualsiasi momento, lasciando i rimanenti due alle dipendenze dell´IA. I personaggi possono eseguire attacchi veloci ma deboli o attacchi forti ma lenti, come in molti RPG con scontri orientati all´azione. I MP possono essere consumati per utilizzare le abilità assegnate a una delle quattro combinazioni di pulsanti, in modo simile alle serie Star Ocean e Tales of. Sebbene si esauriscano in fretta, possono essere recuperati rapidamente usando attacchi o oggetti standard, aspetto che incoraggia continuamente ad alternare colpi normali e abilità impedendo che il combattimento diventi monotono.



« Precedente     1  2  3 [4] 5     Successiva »   ]

Pagine Totali: 5