Le applicazioni aggiuntive in Raspbian

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 1525069854
Autore: Fabio Ferraro
Categoria: linux





Ora creiamo una cartella games per contenere i giochi, che sono formati da uno o più file (generalmente contenuti in archivi zip). Per avviare il gioco, dovremo lanciare, comunque, il file .exe. All’interno di questa cartella ne andremo a creare un’altra con il nome del gioco.

Le applicazioni aggiuntive in Raspbian - immagine 35

Dopo aver creato la cartella e scaricato il gioco andremo a copiare e scompattare nella cartella «doom» il file all’interno dell’archivio.

Le applicazioni aggiuntive in Raspbian - immagine 36

Avviamo DOSBOX e lanciamo il comando cd games. Accediamo alla cartella doom appena creata con il comando cd doom. A norma di legge è necessario avere una copia originale del gioco di proprietà

Le applicazioni aggiuntive in Raspbian - immagine 37

Per visualizzare tutti i file .exe disponibili, lanciamo il comando dir *.exe

Le applicazioni aggiuntive in Raspbian - immagine 38

Avviamo il gioco lanciandolo con il comando deice.exe e nel caso  il gioco dovesse andare a scatti, potremo aumentare la velocità della CPU emulata con la combinazione dei tasti CTRL + F12.

Gimp (Gnu Image Manipulation Program) è un programma open source di fotoritocco che consente di rielaborare immagini raster e creare grafica web. Questo programma è potente e semplice da utilizzare, la sua duttilità lo rende un ottimo strumento per semplici operazioni pittoriche, ma anche per complesse elaborazioni fotografiche, grafica e conversione di formati.

Le applicazioni aggiuntive in Raspbian - immagine 39

Grazie all’utilizzo del plug-in è inoltre possibile estenderne le funzionalità.
Inoltre utilizzando lo script (tramite script-fu, python) l’utente avrà la possibilità di automatizzare processi lunghi e di routine. Gimp usa strutture a livelli per gestire facilmente la fase di editing. I pannelli, personalizzabili, consentono di raggiungere gli strumenti messi a disposizione dal software.

Le applicazioni aggiuntive in Raspbian - immagine 40

Per installare da terminale Gimp, basterà lanciare il comando sudo apt-get install gimp.

Le applicazioni aggiuntive in Raspbian - immagine 41

Al termine dell’installazione, il software sarà disponibile nel nuovo menu "Grafica” (creato in automatico).


Conclusioni

Dopo aver scoperto le nuove funzionalità, utili e anche divertenti, della nuova piattaforma Raspbian, ora siamo in grado di utilizzarla in tutte le sue potenzialità.



« Precedente     1  2  3  4 [5]  ]

Pagine Totali: 5