Il Game Boy Color finalmente con display retroilluminato è bellissimo

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 27 Agosto 17 Autore: Matteo Tontini

Nel corso degli anni, i fan di Nintendo hanno avuto la possibilità di mettere le mani su un sacco di piattaforme portatili, a partire dal Game Boy fino ad arrivare al più recente 3DS. Le prime console, ovvero fino al Game Boy Color, non avevano tuttavia lo schermo retroilluminato, e bisognava avere la giusta luce in stanza per poterci giocare. Adesso le cose sono cambiate grazie a una modifica dell´hardware del GBC documentata in un video di Colin Wirth sul canale YouTube This Does Not Compute. La procedura consiste nello scambiare lo schermo incorporato di Game Boy Color per l´LCD retroilluminato del Game Boy Advance SP, o meglio, del modello AGS-101 - che è stato distribuito circa due anni e mezzo dopo l´esordio dell´originale GBA SP. Poi viene sfruttato un cavo a nastro personalizzato (costa circa 40 $) che converte l´uscita del GBC in modo che il display di GBA SP possa leggerlo.


Inizialmente ci sono state delle difficoltà nel portare a termine questa interessante modifica, che senz´altro sarà apprezzata dai collezionisti: infatti, dato che lo schermo di SP è più grande e più spesso del display di GBC, Wirth non era riuscito a far sì che tutto venisse contenuto nella scocca del Game Boy Color: la soluzione al problema è stata un´eliminazione ancora più drastica del materiale all´interno della scocca. Così per facilitare il lavoro a chiunque volesse cimentarsi in questa impresa, vengono vendute delle scocche pre-modificate a 20 $. Wirth ha detto che ha speso oltre 140 $ in tutto, ma c´è sempre la possibilità di farsi fare il lavoro a 200 $ (anche se adesso è tutto esaurito). Sono davvero un sacco di soldi per un Game Boy Color retroilluminato, ma non escludiamo che qualcuno si lascerà tentare da questo gioiellino!



New Nintendo 3DS XL, Bianco Perla
Amazon.it: 161,99 € - Prezzo scontato, stai risparmiando: 38,00 €
Compra ora