Harry Potter: Hogwarts Mystery, la recensione: il mobile game non convince

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 1529735450
Autore: Matteo Tontini
Categoria: videogames





Volti familiari! - Harry Potter: Hogwarts Mystery recensione


Altri hanno lodato Harry Potter: Hogwarts Mystery per lo sforzo di essere fedele al mondo creato intorno al maghetto, sottolineando come molti dei personaggi presenti nel gioco siano presi dai film. Chi è cresciuto con Piton e la McGranitt sarà lieto di ritrovarli nel titolo mobile, anche se i nomi adottati nel gioco sono quelli relativi alla lingua originale e quindi a qualcuno potrebbero suonare strani. La speranza è quella di vedere almeno qualcuno di questi (gravi) problemi iniziali essere risolti nelle prossime settimane; vista la grande quantità di critiche negative, potrebbe essere solo questione di tempo prima che gli sviluppatori sistemino il gioco per riportare la magia a Hogwarts.

Harry Potter: Hogwarts Mystery, la recensione: il mobile game non convince - immagine 4

Me lo aspettavo sicuramente più interessante, Harry Potter: Hogwarts Mystery. Dal trailer pompatissimo pubblicato tempo fa, avevo tutta l´impressione che avrebbe scatenato l´entusiasmo di ogni fan del franchise, diventando un vero e proprio tormentone (un po´ come Pokémon GO nell´estate del 2016). L´accoglienza è stata invece tiepida, un´occasione del tutto sprecata per un franchise di tale portata. Vorrei che un giorno ci fosse un gioco di Harry Potter con i fiocchi, perché da offrire il mondo creato dalla Rowling ne ha eccome, ma il titolo mobile uscito poc´anzi non è che un misero tentativo di sfruttare la grandiosità del celebre mago inglese. E poi quel Cappello Parlante che ti permette di scegliere la casa di appartenenza non mi va proprio giù! La si sarebbe potuta benissimo stabilire attraverso un test o qualcosa del genere, il che avrebbe reso il tutto più realistico.



« Precedente     1  2  3 [4] 5     Successiva »   ]

Pagine Totali: 5