Harry Potter: Hogwarts Mystery, la recensione: il mobile game non convince

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 1529735450
Autore: Matteo Tontini
Categoria: videogames





Energia costosa - Harry Potter: Hogwarts Mystery recensione


Una delle più comuni lamentele riguarda il limite imposto per le azioni, una caratteristica comune nei giochi mobile free-to-play con microtransazioni. In Hogwarts Mystery, vari compiti devono essere completati per progredire nella storia, ma ognuno di questi utilizza "energia": una volta che la barra energetica del giocatore è esaurita, lui o lei può o aspettare che venga ricaricata (cosa che può richiedere diverse ore), o scegliere di accelerare il processo sborsando soldi reali. Considerando che Harry Potter: Hogwarts Mystery è f2p, l´inclusione delle microtransazioni non sorprende affatto. Tuttavia, i giocatori e gli esperti del settore hanno evidenziato come il titolo esageri in tal senso, con il paywall che arriva eccezionalmente presto anche per un gioco gratuito.

Harry Potter: Hogwarts Mystery, la recensione: il mobile game non convince - immagine 2

I fan hanno anche denunciato come il conto alla rovescia per le attività sia particolarmente punitivo: se un giocatore non riesce a completarne una nel tempo prestabilito, deve ricominciare perdendo tutta l´energia spesa precedentemente. Altri sostengono che la quantità di tempo necessaria per attendere il ripristino dell´energia abbia reso il prodotto quasi ingiocabile. Oltre ai lunghi periodi di attesa, i giocatori hanno criticato fortemente il gameplay, etichettandolo come privo di fantasia e noioso.



« Precedente     1 [2] 3  4  5     Successiva »   ]

Pagine Totali: 5