God of War, la recensione: Kratos invecchia, ma è al top!

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 1524119405
Autore: Matteo Tontini
Categoria: videogames





A proposito di ascia, gran parte di God of War viene speso a tirare fendenti alle creature della mitologia norrena, sempre pericolose e letali. Le Lame del Caos dei precedenti giochi sono state sostituite con l´incandescente ascia Leviathan, che può essere utilizzata corpo a corpo e lanciata, facendola tornare nella mano di Kratos con la semplice pressione di un tasto. L´ascia è più di un´arma; piuttosto, è il fondamento della maggior parte dei puzzle di God of War, quindi il fulcro del gameplay dentro e fuori il combattimento. In battaglia si adatta a parate e schivate in stile Dark Souls.

God of War, la recensione: Kratos invecchia, ma è al top! - immagine 3

Si può sempre gettare via la propria arma e attaccare un nemico a mani nude, comunque, accumulando danni da stordimento che provocano dopo un po´ macabre finisher, à la Doom per intenderci. Alcuni nemici sono resistenti al danno da ascia, il che significa spronare il giocatore a gettarsi nella mischia e sterminare brutalmente i nemici senza l´utilizzo di armi, prima di richiamare l´ascia al palmo di Kratos. Il risultato è un battle-system frenetico, specie se combinato a speciali attacchi "runici" che danno certi vantaggi (tipo congelare i nemici nelle vicinanze).



« Precedente     1  2 [3] 4  5     Successiva »   ]

Pagine Totali: 5