Forgotton Anne, la recensione: lotta di classe pastellata

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 1527057031
Autore: Matteo Tontini
Categoria: videogames





Ispirazione Ghibli - Forgotton Anne recensione


Entrambi gli elementi del gameplay si percepiscono leggermente più difficili di quanto non lo siano, ma alla fine il gioco scorre piacevolmente e il risultato è super gradevole. Dal punto di vista estetico, il lavoro svolto dallo sviluppatore è grandioso: tutti sono ritratti come personaggi 2D disegnati a mano in un pulito stile anime, che profuma di Studio Ghibli. Tuttavia, l´animazione è estremamente limitata e sebbene Forgotton Anne sia molto bello quando i personaggi sono lontani, in parte grazie agli attraenti sfondi, non appena vengono zoomati tutto sembra improvvisamente dilettantesco. Le cut scene a tutto schermo sono particolarmente brutte, ma per fortuna sono molto rare.

Forgotton Anne, la recensione: lotta di classe pastellata - immagine 4

Una lode speciale anche all´ottima colonna sonora orchestrale, che si sposa benissimo con il gioco. Nonostante l´ambientazione assurda, Forgotton Anne tocca alcuni concetti inebrianti e dà un´ambiguità morale ai suoi personaggi e a ogni situazione, un po´ come The Witcher o Mass Effect. E fa tutto attraverso orologi parlanti, coperte e palle da bowling, servendosi di un lodevole comparto tecnico e una storia tanto coinvolgente quanto originale.



« Precedente     1  2  3 [4] 5     Successiva »   ]

Pagine Totali: 5