Forgotton Anne, la recensione: lotta di classe pastellata

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 1527057031
Autore: Matteo Tontini
Categoria: videogames





Rivolta in corso - Forgotton Anne recensione

Il giocatore veste i panni di Anne, uno dei due soli umani in un misterioso mondo fantasy in cui oggetti di uso quotidiano, noti come Forgotling, vivono dimenticati dai loro proprietari. Non appena giungono nelle piovose Forgotton Lands diventano pienamente senzienti e in grado di muoversi, sia che si tratti di un singolo calzino o di una chaise longue. Il loro cruccio è che l´uomo a capo di tale mondo, Maestro Bonku, un anziano costruttore, sta gestendo uno Stato di polizia e la maggior parte di tali oggetti viventi è costretta a lavorare in una fabbrica segreta per generare energia, chiamata Anima, e contribuire a costruire un ponte verso il mondo reale - che i creduloni Forgotling sperano poter usare quando sarà finito.

Forgotton Anne, la recensione: lotta di classe pastellata - immagine 2

Anne può sembrare un´eroina di un anime qualsiasi, ma inizia il gioco come una sorta di ufficiale Gestapo amorale, che la maggior parte dei Forgotling conosce solo come The Enforcer. Il dispositivo sul suo polso è in grado di ´distillare´ (vale a dire risucchiare senza remore) un Forgotling e trasformarlo in un´anima pura, qualcosa che sembra felice di fare senza troppi complimenti. A meno che il giocatore non la fermi.



« Precedente     1 [2] 3  4  5     Successiva »   ]

Pagine Totali: 5