Dopo l’intelligenza artificiale ecco l’intelligenza aumentata

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 1510904030
Autore: Stefano Fossati
Categoria: tech





Grazie a un investimento di 1,2 miliardi di dollari in ricerca e sviluppo e iniziative legate all’intelligenza aumentata, il Data Center Group di Lenovo ha realizzato tre AI Innovation Center a Morrisville (North Carolina, USA) Stoccarda (Germania) e Pechino (Cina), con l’obiettivo di aiutare i clienti a scoprire come l’AI possa risolvere le più importanti sfide di business e umanitarie. Qui lavorano più di 100 data scientist e sviluppatori specializzati per progettare soluzioni basate su AI, quali la scansione di immagini medicali per rilevare e classificare i tumori e assistere i medici nelle diagnosi. Le aziende partner di Lenovo possono accedere agli Innovation Center da remoto per provare e affinare le applicazioni e aderire a una variegata comunità di esperti analisti di dati di altre aziende, così da condividere esperienze e conoscenze per risolvere insieme alcune delle maggiori sfide per l’umanità.

Dopo l’intelligenza artificiale ecco l’intelligenza aumentata - immagine 2

“Siamo convinti che le macchine non sostituiranno gli umani, ma accresceranno e aiuteranno le nostre attività in ogni aspetto della vita; questa è una vision che chiamiamo intelligenza aumentata. Lavorare con l’AI è un’attività complessa che richiede una notevole capacità di calcolo e livelli di competenza tecnica non facilmente disponibili ai nostri clienti”, spiega Madhu Matta, vice president e general manager AI and HPC di Lenovo DCG. “Abbiamo creato un completo ecosistema che ci consente di aiutare i nostri clienti a utilizzare appieno le potenzialità dell’intelligenza aumentata”.



« Precedente     1 [2] 3     Successiva »   ]

Pagine Totali: 3