Dieci generazioni di Galaxy S, lŽunico vero anti-iPhone

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 1519716643
Autore: Stefano Fossati
Categoria: mobile






Dieci generazioni di Galaxy S, lŽunico vero anti-iPhone - immagine 6

Marzo 2015: Galaxy S6 e Galaxy S6 Edge – Dopo le critiche che travolgono il Galaxy S5, Samsung cambia tutto e dimostra di essere in grado di realizzare smartphone “premium” anche nei materiali: il Galaxy S6 ha una sottile scocca in alluminio e vetro, anche se questo comporta – per la prima volta su un Galaxy S – la rinuncia alla cover posteriore apribile e quindi alla possibilità, per l’utente, di cambiare la batteria. Non solo: alla classica versione “flat” viene affiancata quella “Edge”, con schermo dai bordi arrotondati. Un’esclusiva Samsung, testata sul Galaxy Note Edge dell’anno precedente (con un solo lato arrotondato) e che ancora oggi caratterizza il design degli smartphone top di gamma della casa coreana. Entrambi i modelli hanno un impressionante display da 5,1 pollici QHD (1440x2560 pixel), processore octa-core ancora più potente e 3 GB di RAM. Peccato solo che Samsung prenda a modello l’iPhone anche nella decisione di non supportare più le schede microSD per espandere la memoria interna in maniera rapida ed economica, attirandosi le critiche di molti clienti: entrambe le versioni sono disponibili con 32, 64 o 128 GB di memoria di storage. La certificazione relativa all’impermeabilità è elevata a IP68. La fotocamera posteriore da 16 MP è la migliore che si possa trovare su uno smartphone all’epoca, mentre la scocca ultrasottile, oltre a non favorire il “grip”, costringe a ridurre la capacità della batteria a 2550 mAh, appena sufficiente per una giornata di utilizzo mediamente intenso. Viene però introdotto il supporto alla ricarica rapida (con il caricabatteria incluso nella confezione) e a quella wireless. Aumentano i prezzi al lancio, da 739 euro per il Galaxy S6, 849 euro per il Galaxy S6 Edge che risulterà la versione più apprezzata dal pubblico.

Dieci generazioni di Galaxy S, lŽunico vero anti-iPhone - immagine 7

Febbraio 2016: Galaxy S7 e Galaxy S7 Edge – Partendo dall’ottima base del Galaxy S6, vengono introdotti numerosi miglioramenti a partire dal ritorno dello slot per schede di memoria microSD, chiesto a gran voce dal pubblico. Rivoluzionata la fotocamera posteriore, ora da 12 MP ma con apertura focale f/1.7, tecnologia dual pixel, autofocus migliorato e stabilizzatore ottico, che assicura un’ottima resa anche in condizioni di scarsa illuminazione. La versione standard mantiene il display Super AMOLED da 5,1 pollici QHD, mentre il Galaxy S7 Edge è più grande, presentando uno schermo con le medesime caratteristiche ma da 5,5 pollici, oltre ai bordi laterali arrotondati. Entrambi sono per la prima volta “Always on”. Per aumentare l’autonomia della batteria, Samsung sceglie di non seguire Apple nella corsa alla realizzazione di smartphone sempre più sottili (e difficili da impugnare): lo spessore cresce leggermente rispetto al Galaxy S6, ma la sensazione è quella di avere in mano un device più sottile grazie ai bordi arrotondati della parte posteriore. Disponibili con 32 o 64 GB di memoria interna, entrambe le versioni sono impermeabili con certificazione IP68. Prezzi da 729 euro per il Galaxy S7 e da 829 euro per il Galaxy S7 Edge.



« Precedente     1  2  3 [4] 5     Successiva »   ]

Pagine Totali: 5