Come usare il prompt dei comandi di Windows

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 1528871419
Autore: Fabio Ferraro
Categoria: windows





PC DESKTOP ASSEMBLATO RAM 8GB / HARD DISK 1.0TB HD 1000GB / S.O WINDOWS 10 ORIGINALE COMPUTER FISSO / CPU INTEL QUADCORE FINO A 2.42GHz PER CASA/UFFICIO
Amazon.it: 224,99 €
Compra ora
Come usare i comandi

Ora illustreremo i comandi più utilizzati specialmente da parte degli esperti di informatica.

“dir” permette di visualizzare il contenuto di una cartella. Se a questo comando aggiungiamo le opzioni:

- dir /P  ferma la visualizzazione ad ogni pagina
- dir /W ordina i risultati in colonne

"Tasklist" il task manager nel prompt che ci consente di visualizzare l’elenco dei processi attivi.

Come usare il prompt dei comandi di Windows - immagine 10


Se necessita terminare un processo si utilizza il comando

taskkill "nome del processo"

Il comando di Change Directory (CD) ci consente di gestire le cartelle.
“cd nome cartella” ci consente di entrare in una directory. Per uscirne basterà invece avviare il comando “cd..”. Infine “chdir” cambia la directory attuale, visualizzandone il nome.

“call” permette di richiamare un programma bath.

“canc” e “del” permettono di cancellare uno o più file. Per ripristinare un file cancellato, avremo a disposizione il comando “undelete”.

Utilizzando il comando “ren” potremo rinominare un file, invece con “replace” possiamo sostituirlo.

copy ed xcopy come si può facilmente intuire servono per copiare i file presenti in una directory e sua struttura. Per abilitare la verifica della copia dei dati in scrittura utilizzeremo “verify”.

"Tree" visualizza la struttura delle cartelle secondo una gerarchia ad albero.

Come usare il prompt dei comandi di Windows - immagine 11

Per visualizzare l’etichetta e il numero di serie di volume di un disco potrete utilizzare il comando “vol”.
Come usare il prompt dei comandi di Windows - immagine 12

“format” permette di formattare un disco (con "unformat" annulliamo la procedura).

“fc” permette invece il confronto di due file.

“fdisk” ci consente di creare partizioni in un disco. Per controllarne il contenuto e lo stato di salute, potremo invece utilizzare il comando "chkdsk".

"Assoc" ci consente di scoprire le associazioni dei file, o meglio a quale programma è associato un determinato tipo di file sul vostro sistema.
 
assoc .[estensione]

 Come usare il prompt dei comandi di Windows - immagine 13
 
Se si vuole controllare l’integrità dei file di sistema (sistema infettato da virus) utilizziamo:
 
Come usare il prompt dei comandi di Windows - immagine 14

sfc /scannow (bisogna avviare il prompt dei comandi come amministratore)
 
Come usare il prompt dei comandi di Windows - immagine 15


Scriviamo il comando wmic seguito da  “Invio” per accedere al WMI (Windows Management Instrumentation), strumento dedicato agli amministratori di sistema per la gestione del pc.



« Precedente     1  2 [3] 4  5     Successiva »   ]

Pagine Totali: 5