Come simulare un semaforo con Arduino Uno. Parte 1

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 1513928896
Autore: Fabio Ferraro
Categoria: tech





Componenti necessarie per realizzare il nostro progetto

Ora esaminiamo le componenti necessarie alla realizzazione del nostro progetto, che ritroveremo anche nei prossimi articoli in cui affronteremo anche come si installano a livello pratico:

- Diodo Led

- Resistenza elettrica
- Board
- Alimentazione


Il Diodo Led emette luce e funziona in modo ottimale solo se  viene alimentato nel verso giusto, cioè da una corrente massima di 20 millesimi di Ampere  (20mA).

Come simulare un semaforo con Arduino Uno. Parte 1 - immagine 3

La polarità di alimentazione da considerare per i diodi LED viene contrassegnata e si può distinguere dalla diversa lunghezza dei due fili di collegamento, il filo più lungo (anodo) va collegato sempre al positivo dell´alimentazione.

 
Come simulare un semaforo con Arduino Uno. Parte 1 - immagine 4

Se i piedini sono stati tagliati o sono consumati dal tempo (e quindi non sappiamo più quale era il più lungo), il piedino che andremo a collegare all´anodo avrà la forma di una freccia rivolta verso l´alto.
Resistenza elettrica

Come simulare un semaforo con Arduino Uno. Parte 1 - immagine 5

La resistenza elettrica è una grandezza fisica che misura la tendenza di un corpo sottoposto ad una tensione elettrica che va ad opporsi (in funzione  del materiale con cui è stato realizzato, dalle sue dimensioni e dalla sua temperatura) al passaggio di una corrente elettrica. 


Come simulare un semaforo con Arduino Uno. Parte 1 - immagine 6


Una resistenza si distingue dalle altre per i colori che la caratterizzano, disposti secondo linee colorate parallele, ognuna con un peso/posizione da associare al suo valore.

Come simulare un semaforo con Arduino Uno. Parte 1 - immagine 7
Se vogliamo, come nel nostro caso specifico, una resistenza da 220 Ohm, dovremo disporre del seguente codice partendo dalle tabelle sovrastanti da interrogare:

al colore ROSSO presente nella prima colonna della tabella corrisponde il valore 2;

il secondo valore sarà di nuovo 2 poiché associato al colore corrispondente ROSSO;

Per quanto riguarda gli zeri da aggiungere al MARRONE, corrisponde il numero 4, cioè un moltiplicatore X 10. Avremo quindi 2 2 0 Ohm.



« Precedente     1 [2] 3  4  5     Successiva » ]
Pagine Totali: 6