Come programmare con lŽambiente IDLE di Phyton: parte 1.

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 1523341846
Autore: Fabio Ferraro
Categoria: tech





Per quanto riguarda il nome di una variabile dobbiamo seguire le seguenti regole:




1.Iniziare con un numero:  75fabio;
2.Contenere caratteri proibiti: fab$o;
3.Contenere operatori: fabi&o;
4.Contenere parole riservate di Phyton:  global.
5.Possono contenere solo lettere, numeri e underscore (_).





Utile e immediata la moltiplicazione dei caratteri o delle stringhe per mezzo dell´operatore "*". Possiamo replicare le istanze del valore della variabile per un numero di volte pari al prodotto da realizzare, come si evidenzia nella figura successiva. 





Come illustrato precedentemente usiamo l´operatore di conversione int ed eseguiamo una semplice moltiplicazione.



Possiamo usare inoltre il doppio operatore di moltiplicazione come calcolo di potenza e di divisione con restituzione dell´intero.




Se dobbiamo calcolare il resto di una divisione usiamo l´operatore "%".


Per effettuare una stampa completa di una stringa composta possiamo impostare il comando come in figura sovrastante.
 


Nel caso in cui si vuole visionare il valore della variabile, basta scrivere il suo nome e premere il tasto "Invio".



Se vogliamo scrivere una stringa su più righe possiamo utilizzare il triplo apice o  ´/n´.


Se invece abbiamo necessità di inserire da tastiera il valore delle variabili utilizziamo la funzione input().



Se desideriamo gestire le variabili booleane di Vero e Falso, possiamo usarle abbinando anche gli operatori di Condizione come l´if





Ricordiamo che la negazione della negazione mi restituisce il valore presente nell´argomento.



Utile creare un ciclo infinito da terminare con CTRL+CANC.

Per generare un ciclo in un range di 10 numeri possiamo utilizzare for che avrà un numero di operazioni nel blocco prefissato.



Conclusione

Abbiamo indagato in questa prima parte dell´ articolo come creare e gestire piccoli programmi realizzati in questo nuovo ambiente di programmazione.
Le sue potenzialità sono infiinite, limitate solo dalla nostra fantasia. Usare cicli infiniti, associare il tipo di un dato in real time e molto altre operazioni ancora rendono questo linguaggio non solo utile, ma anche piacevole da utilizzare.



« Precedente     1  2  3  4 [5]  ]

Pagine Totali: 5