Come programmare con Scratch sotto piattaforma Microsoft. Parte 1

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 1521274337
Autore: Fabio Ferraro
Categoria: tech



L´algoritmo non è altro che un "procedimento di calcolo"  costituito da una successione, o meglio da una sequenza ordinata di un numero finito di operazioni  o istruzioni elementari, studiate per una specifica esigenza, che conducono ad un determinato risultato.
Oggi affronteremo l´ambiente Scratch, sotto piattaforma Microsoft, linguaggio didattico che accomuna tutte le tipologie di settori tecnici e migliora inoltre  la nostra logica e quelle delle persone con cui ci relazioniamo.

Come programmare con Scratch sotto piattaforma Microsoft. Parte 1 - immagine 1

La Storia di Scratch

Scratch, dalla tecnica usata dagli esperti di giradischi, i turntablist, per la semplicità con cui è possibile remixare i progetti, è un ambiente di programmazione di tipo grafico (come linguaggio) e gratuito dedicato alla didattica, utile per lo studente, come per il  professore o il  genitore .  La sua programmazione si basa su primitive visive,  è molto usato per studi pedagogici, matematici e tanto altro consentendone la simulazione dell´ambiente e l´interazione in modo naturale.
Nel 2003 grazie al gruppo Lifelong Kindergarten del MIT Media Lab, a Mitchel Resnick, Brian Silverman ed infine Paula Bonta, fu sviluppata la versione desktop di Scratch. Successivamente (2007), i progetti hanno avuto la possibilità di essere condivisi online con altri utenti.



[  [1] 2  3  4  5     Successiva » ]
Pagine Totali: 6