Come creare e gestire una mailing list con Sendblaster4

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 1514535240
Autore: Fabio Ferraro
Categoria: windows





L´ambiente di lavoro di SendBlaster 4

SendBlaster 4 offre un´interfaccia semplice ed intuitiva. Suddivisa in pannelli, raggiungibili attraverso il menù posto alla sinistra del layout, è un prodotto indicato anche per utenti meno esperti. 

La parte centrale del layout è occupata dall´area di lavoro, che consente di interagire con tutti gli strumenti messi a disposizione dal software.

All´avvio di SendBlaster, accederemo alla schermata home. Questa conterrà scorciatoie per raggiungere velocemente le operazioni più comuni. 

Andremo ora ad esaminare i vari pannelli del software. 

Messaggi
Questa area si suddivide in sei sotto-aree. 

 - Componi messaggio: consente di creare il messaggio che invieremo ad una lista di contatti attraverso l´utilizzo di un editor testuale ricco di funzionalità utili per la redazione di email. Da qui sarà possibile caricare una bozza, importare un file .eml o un messaggio precedentemente inviato, importare un testo non formattato o realizzato con codice html. In alternativa, potremo creare un nuovo messaggio vuoto, utilizzare uno dei template proposti dal software, creare un layout personale o caricare l´ultimo messaggio creato con il servizio MailStyler. 
La fase di compilazione di un messaggio non differisce dalle comuni metodologie di creazione di email. Potremo quindi allegare file e un oggetto alla mail, aggiungere un evento calendario e utilizzare gli strumenti di formattazione del testo. Unica differenza è nella concezione del campo "A:", generalmente utilizzato per indicare i destinatari ma, in questo caso, destinato all´utilizzo di marcatori per personalizzare il campo "destinatario" dalla mail. 


- Invia:  è uno strumento destinato all´invio del messaggio precedentemente creato ai destinatari desiderati. Dovremo quindi indicare un mittente e la lista degli indirizzi a cui  inoltrare la mail (creabile attraverso il pannello "Gestione liste" di cui parleremo successivamente). E´ inoltre possibile settare un indirizzo, differente dal mittente, per le risposte e uno destinato per i bounces. Un messaggio potrà essere inviato direttamente cliccando su "Invia ", impostando una data di invio o una bozza da inviare in seguito. 
Avremo a disposizione due metodologie di invio: "Invio diretto" e "Usa server SMTP".
Infine, potremo gestire più configurazioni SMTP utilizzando "Profili". 


 - Invio differito: consente di programmare l´invio dei messaggi. Questa funzione può essere usata esclusivamente in modalità "Invio differito", minimizzando il software e lasciandolo attivo in background. 


 - Cronologia: pannello dedicato alla visualizzazione dello storico dei messaggi inviati. Da qui sarà possibile riprendere l´invio di una campagna interrotta. Potremo facilmente esportare i dati. 


 - TrackReport: in questa schermata potremo navigare, dall´interfaccia del software, all´interno del sito "TrackReports", servizio online dedicato al monitoraggio di campagne e-mail. 


 - Google Analytics: analogamente a "TrackReport", potremo analizzare i dati raccolti attraverso il servizio "Google Analytics". 


Liste e indirizzi
Area divisa in 7 pannelli. 

 - Gestione liste: strumento utilizzato per la creazione e la gestione delle liste dei contatti. Ad ogni indirizzo potremo allegare informazioni di diverso genere (fino a 15 campi). Potremo effettuare ricerche all´interno delle liste, individuare i contatti inattivi e i duplicati, unire e dividere liste o spostare contatti.


- Segmenti: pannello che consente di impostare delle regole per la creazione di sottogruppi.  I contatti potranno dover soddisfare tutte le condizioni o almeno una delle regole settate. 


 - Blacklist: area per la creazione di filtri per evitare l´inoltro di messaggi ai contatti, attivo o meno. Potremo applicare una blacklist a un indirizzo o a interi domini. 


 - Importazione: strumento per l´importazione di liste di contatti da fonti esterne (csv, txt, http, appunti, outlook express). I dati importati potranno essere prelevati da file csv e txt, da siti via http, dagli appunti o da Outlook Express. 




« Precedente     2  3 [4] 5  6     Successiva » ]
Pagine Totali: 6