Ataribox: prime immagini e dettagli sulla console

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 03 Settembre 17 Autore: Matteo Tontini

Dopo l´annuncio del Mini SNES da parte di Nintendo, un´altra "retroconsole" si prepara a catturare l´attenzione dei giocatori più nostalgici: Ataribox! Di recente l´azienda avrebbe pubblicato alcuni render della piattaforma, relativi a un modello più moderno e uno in legno, che permettono di dare un´occhiata alla macchina che potremmo definire il pronipote di Atari 2600. Da quello che sappiamo Ataribox avrà quattro porte USB, una porta HDMI e un lettore di schede SD; stando a quanto dichiarato da Atari, il suo nuovo gioiellino permetterà non soltanto di rivivere i grandi classici del passato, ma anche di intrattenersi con contenuti attuali. Bisognerà vedere se si tratterà di giochi inediti o di qualche remaster (opzioni più plausibile). Purtroppo al momento non è noto il prezzo, né quando la console sarà disponibile sul mercato.

Ataribox: prime immagini e dettagli sulla console - immagine 1

Riguardo alla piattaforma, Atari avrebbe dichiarato: "Sappiamo che non vedete l´ora di ricevere informazioni su dettagli, specifiche, giochi, prezzi e periodo d´uscita. Non vogliamo tenervi sulle spine, ma abbiamo bisogno di fare le cose per bene e quindi abbiamo scelto di condividere i dettagli un passo alla volta, via via che il progetto prende vita, sentendo anche il parere della community". A questo punto si potrebbero fare delle ipotesi: dal momento che non c´è spazio per inserire le cartucce, immaginiamo che Ataribox funzioni tramite emulazione, un po´ come le console in miniatura di Nintendo. I "contenuti attuali" potrebbero essere aggiunti tramite scheda SD e più in generale potremmo pensare alla piattaforma come una specie di Shield o di Ouya. Offrendo maggiori possibilità rispetto al Mini SNES è ipotizzabile che anche il prezzo sia più elevato, e dal momento che non è stata riferita una data di lancio si potrebbe auspicare alla fine dell´anno, o direttamente al prossimo. Non ci resta che aspettare nuove notizie ufficiali, magari accompagnate dalla lista di giochi disponibili al lancio.