Arrivano i pc sempre connessi: cuore da smartphone per 20 ore di autonomia

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 1512631801
Autore: Stefano Fossati
Categoria: hardware



Oltre venti ore di autonomia della batteria, che arriva a superare il mese con il dispositivo in standby. Un sogno? No, sono la capacità dichiarate da Qualcomm per i nuovi pc Windows On ARM, i computer portatili basati sui processori della casa con architettura ARM anziché su quelli con la classica architettura Intel (e compatibili). Dopo l’introduzione, da parte di Microsoft, del supporto ai processori ARM in Windows 10 (grazie a una partnership siglata con la stessa Qualcomm), il colosso dei chip statunitense ha infatti presentato i primi “Always Connected Pc”, i pc sempre connessi dotati di processore Snapdragon 835, lo stesso che equipaggia molti modelli di smartphone top di gamma (compresi i best seller Samsung Galaxy S8/S8+ e Galaxy Note 8). E che, grazie all’estrema ottimizzazione sul fronte dei consumi energetici, consente di ottenere l’inusuale autonomia alla quale accennavamo.

A dare l’annuncio è stato Cristiano Amon, vicepresidente esecutivo di Qualcomm, durante la conferenza Snapdragon Technology Summit Keynote a Maui, nelle Hawaii, nel corso della quale è stato anticipato anche lo Snapdragon 845, il chip di punta della casa per il 2018 che andrà a equipaggiare la futura generazione di pc Windows On ARM, oltre agli smartphone hi-end che vedremo il prossimo anno. Ma torniamo agli attuali Always Connected Pc, per i quali, fra l’altro, Microsoft dovrebbe rilasciare una versione ottimizzata di Office 365: i primi a vedere la luce sono firmati da Asus e Hewlett-Packard e hanno caratteristiche senz’altro interessanti, quanto meno sulla carta.


Arrivano i pc sempre connessi: cuore da smartphone per 20 ore di autonomia - immagine 1

(Segue: Asus NovaGo)



[  [1] 2  3  4     Successiva »   ]

Pagine Totali: 4